Troina, ladri in azione pure al funerale

Dopo l'indignazione e lo sconcerto per una famiglia derubata durante le esequie del proprio congiunto, è di qualche giorno fa la notizia di un negozio di abbigliamento svaligiato per un valore complessivo di circa 16 mila euro

TROINA. Allarme e preoccupazione in città per il susseguirsi di furti e rapine in abitazioni e attività commerciali. Dopo l'indignazione e lo sconcerto per una famiglia derubata durante le esequie del proprio congiunto, è di qualche giorno fa la notizia di un negozio di abbigliamento svaligiato per un valore complessivo di circa 16 mila euro. A destare maggiormente scalpore è che i ladri agiscano indisturbatamente anche in pieno centro abitato e nelle ore centrali della giornata. Furti, rapine, estorsioni e spaccio di sostanze stupefacenti sono ormai notizie quasi all'ordine del giorno. Che Troina non fosse più l'isola felice di qualche tempo fa, i troinesi se ne sono ormai resi conto. Un susseguirsi di episodi di micro criminalità in crescita esponenziale che di recente ha fatto registrare numerosi solleciti alle autorità competenti. Nonostante il comune abbia già ottenuto i finanziamenti per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza stradale, ancora si sta lavorando per la sua prossima realizzazione. Senza contare poi che i carabinieri in forza presso la locale caserma sono solo cinque. Troppo pochi per una popolazione di circa diecimila abitanti con un indice di criminalità in costante ascesa, nonostante le ottime attività investigative che hanno portato a diversi arresti. A ciò si aggiunge inoltre, che i locali che ospitano l'attuale caserma non sono idonei a accogliere ulteriori militari che l'Arma potrebbe mandare a supporto. A tal proposito, nei mesi scorsi, il comune ha indetto un bando pubblico per l'acquisto di un immobile da destinare per una nuova struttura operativa. «La nostra attenzione sul territorio - ha dichiarato il comandante dei carabinieri della compagnia di Nicosia, capitano Michele Monti - è elevata e sono in corso diverse attività investigative, soprattutto in merito ai furti. Si tratta di episodi criminali da sempre accaduti, probabilmente acuiti dalle difficoltà economiche, per i quali non bisogna creare allarmismo. Si sta pensando di incrementare l'organico dei carabinieri di Troina, nonostante il supporto attivo dei colleghi del nucleo operativo e radiomobile di Nicosia». Intanto, in città, è psicosi dilagante. Sono in molti i cittadini a pensare di istituire sistemi di vigilanza personale quali videocamere e allarmi antifurto. Ma in tempi di crisi come quelli attuali, sono davvero in pochi a poterselo permettere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X