"Mamma coraggio" vince la battaglia: la figlia avrà l’insegnante di sostegno

Maria Concetta torna a scuola: della ragazzina disabile si prenderanno cura una «prof» e tre operatrici del Comune

AGIRA. Grazie al coraggio e alla tenacia di una madre esemplare una bimba disabile agirina potrà usufruire di adeguata assistenza a scuola: oggi, dopo due settimane di proteste veementi, la dodicenne Maria Concetta tornerà a varcare l’ingresso della scuola media “Diodoro Siculo” di piazza Europa.
La madre, Adele Failla, aveva deciso di non portarla più in classe fino a quando le istituzioni non avessero provveduto a garantirle la costante presenza di più figure educative e assistenziali per tutte le ore di lezione. Un risultato che la mamma coraggio è riuscita a raggiungere solo ieri mattina quando negli uffici del comune è stato comunicato alla signora Adele che sua figlia sarà assistita da un’insegnante di sostegno (per 18 ore), da una lavoratrice socialmente utile in possesso di titoli specifici per l’assistenza educativa ai disabili (per 20 ore) e da due lavoratrici che usufruiscono dell’ex reddito minimo di inserimento.
Un servizio nell'edizione di Enna del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati