Stangata sull'Enna, tolti 3 punti e pioggia di squalifiche

Sconfitta a tavolino contro il Giarre perché Nicola Massaro non era ancora tesserato. Fermato per cinque anni Ganci per aver colpito un assistente arbitrale con un pugno
Enna, Archivio

ENNA. Brutte notizie per l’Enna Calcio. Il giudice sportivo ha accolto il reclamo presentato dal Giarre per la posizione irregolare del giocatore Nicola Massaro, schierato in campo dai gialloverdi ma non ancora tesserato. E così la Federcalcio ha inflitto la sconfitta a tavolino nell’unica gara che era stata vinta fin qui dagli ennesi. Il provvedimento viene completato da una squalifica fino al prossimo 15 marzo per il presidente ennese Peppino Cannarozzo. Ma non finisce qui il calvario per la società gialloverde, che deve fare i conti anche con gli ultimi provvedimenti relativi alla partita di domenica scorsa. Mano pesante e con molta probabilità carriera calcistica chiusa per il giocatore Orazio Ganci, squalificato fino al 30 settembre 2017 “contegno offensivo nei confronti di un assistente arbitrale; nonchè per avere, dopo l'espulsione, colpito lo stesso con un pugno al mento” come viene riportato dal comunicato ufficiale Figc. Due giornate di stop anche per il giovane portiere Paolo Pincio “per contegno offensivo nei confronti degli ufficiali di gara a fine partita”. Salterà la prossima gara anche il centrocampista Marco Marziale.


Un servizio sul Giornale di Sicilia di oggi, edizione di Enna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X