Sais e Interbus pronti a tagliare su linee e personale

I 24 milioni stanziati dalla Regione, secondo l'Anav, basteranno a coprire i costi fino a giugno. Domani un nuovo incontro

ENNA. Dei 600 milioni sbloccati alla Regione grazie alla deroga dell'esecutivo nazionale al patto di stabilità, al settore ne andranno solo 24. Il che significa che l'emergenza del comparto rimane tale e quale. Ma una schiarita si potrebbe avere già da domani. Succede nel trasporto pubblico locale dove le aziende in Sicilia che svolgono questo servizio vantano dalla Regione crediti per i contributi dovuti per legge dallo scorso aprile. In provincia di Enna hanno sede due delle più grandi aziende siciliane del settore la Sais Autolinee ed il gruppo Interbus che insieme danno lavoro a circa 500 persone. Ma a quanto pare con i 24 milioni stanziati, secondo l'Anav l'associazione che raggruppa in Sicilia una ottantina di aziende private del settore, si andrebbe a coprire il solo mese di maggio e parte di giugno. Un servizio sulle pagine del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati