Piazza Armerina, sms mandato per sbaglio: sindaco nella bufera

Durante una seduta del Consiglio Nigrelli invia un messaggio, ma il destinatario per errore è la persona "offesa": il centrodestra lascia l’aula, seduta interrotta

PIAZZA ARMERINA. Un sms imbarazzante del sindaco Carmelo Nigrelli diventa un caso politico e porta l'opposizione a chiedere le dimissioni del primo cittadino. E all'interruzione brusca della seduta consiliare con l'uscita dall'assemblea del centrodestra e la mancanza del numero legale. Curioso e inedito colpo di scena quello successo mercoledì sera in consiglio comunale, mentre era in corso il dibattito sul bilancio di Previsione 2012. Il primo cittadino avrebbe scritto un sms da inviare al consigliere Michelangelo Trebastoni, per avvertirlo di un intervento con frasi "gravissime" effettuato qualche secondo prima in aula dal consigliere Calogero Cursale, capogruppo dell'Udc. Ma per sbaglio il messaggio sarebbe stato inviato da Nigrelli proprio allo stesso Cursale e non a Trebastoni. Sul Giornale di Sicilia in edicola l'articolo completo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati