Pochi affittuari, in città vuote 25.000 abitazioni

Gli effetti della crisi: sino a tre anni fa Enna era esente da fenomeni di sfratto, negli ultimi due anni c’è stato un picco preoccupante
Enna, Archivio

ENNA. In città ci sono 40 mila appartamenti disponibili, ma solo 12.500 sono occupati. È l'effetto di una bolla immobiliare in atto da anni, che, di questi tempi, con una crisi economica che si fa sempre più nera, non sembra avere più alcun senso. È per questo che gli inquilini in affitto si mobiliteranno, stamattina alle 9,30 in piazza Garibaldi, nell'ambito della Giornata nazionale del diritto alla casa. La questione rischia di diventare drammatica nel capoluogo, dove i canoni d'affitto, letteralmente decuplicati una decina di anni fa per l'affermazione dell'università a Enna bassa, non accennano a ridursi. E si crea pure il paradosso che, mentre il mercato delle vendite vede un abbassamento dei prezzi inimmaginabile, sino a non più di due o tre anni orsono, gli affitti restano quasi pari a città come Catania e Palermo. Di questo Luigi Scavuzzo, Prospero Cardaci e Mario La Rosa, segretari provinciali di Sunia, Sicet e Uniat parleranno oggi nella manifestazione in piazza Prefettura. Sul Giornale di Sicilia in edicola l'articolo completo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook