Operatori ecologici senza salario a Nicosia

Dopo aver preso atto che i netturbini non avevano percepito i salari di agosto e settembre il sindaco Sergio Malfitano ha denunciato il fatto alla polizia chiedendo una verifica
Enna, Archivio

NICOSIA. Si prolunga la precarietà dei lavoratori della nettezza urbana che continuano a non ricevere il salario nonostante le anticipazioni del Comune. Pare che le anticipazioni del Comune per pagare gli operai siano state utilizzate dall'Ato per pagare i costi di conferimento in discarica. Dopo aver preso atto che i netturbini non avevano percepito i salari di agosto e settembre il sindaco Sergio Malfitano ha denunciato il fatto alla polizia chiedendo una verifica.
"Il mancato pagamento dei salari è un fatto gravissimo - afferma Malfitano - che va chiarito. Non è ammissibile che nonostante abbiano i fondi necessari continuano a tenere i lavoratori senza salari". Il sospetto è che l'Ato abbia utilizzato le due anticipazioni per pagare un acconto alla discarica di Motta Sant'Anastasia, che aveva impedito il conferimento dei rifiuti di Nicosia, ma anche di Gagliano e Centuripe, perché i tre comuni risultavano morosi.
Un servizio nell'edizione di Enna del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X