Tassa di igiene ambientale a Piazza: “Buco da 900mila euro”

Scontro sul bilancio in consiglio comunale. Ed è polemica sui possibili nuovi aumenti delle imposte

PIAZZA ARMERINA. “Ci sarebbero 900 mila euro di buco della Tia, la tariffa di igiene ambientale, l’ha detto il ragioniere capo Alfonso Catalano a noi consiglieri, vorremmo sapere se è vero”. Lo ha chiesto ieri sera il consigliere Giuseppe Falcone in aula, nel corso del dibattito sul bilancio. “Ci è stato riferito dal ragioniere che da novembre dovranno essere aumentate ancora le tasse, a partire dalla Tia, questo ai cittadini dobbiamo dirlo in modo chiaro”, ha aggiunto il suo collega Giuseppe Capizzi, chiedendo chiarezza nei rapporti con la gente. “Non sono in grado di dare risposte su questo punto, è opportuno che risponda il responsabile del settore economico-finanziario”, ha riferito Giuseppe Baiunco, dirigente del settore Tributi e sostituto del ragioniere Catalano. I conti comunali continuano a vivere mesi di forti fibrillazioni. Qualche settimana fa l’aula aveva dato il via libera all’aumento dell’addizionale comuale Irpef e all’istituzione dell’Imu.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati