Sp2, in auto tra nebbia e buio

L’arteria è praticamente una delle due principali vie d'accesso ad Enna alta, dopo la chiusura della Panoramica
Enna, Archivio

ENNA. Mercoledì sera la nebbia, come spesso avviene in inverno, ha preso possesso della città. In particolare transitare sulla Sp2, il tratto che va dal bivio Kamut al corso Sicilia, è stato, come di consueto in questi casi, particolarmente difficoltoso. «La segnaletica orizzontale e verticale è praticamente inesistente, illuminazione manco a parlarne. È difficile transitare per chi conosce la strada figuriamoci per chi viene da fuori».

La Sp2 è praticamente una delle due principali vie d'accesso ad Enna alta, dopo la chiusura della Panoramica. Sono queste critiche già note che vennero rivolte alla Provincia anche un anno fa dall'ex consigliere comunale del Pd Gaetano Lamartina e a distanza di dodici mesi vengono riproposte nella loro interezza: «L'assessore Alvano un anno fa ci disse che c'erano somme per intervenire ma da allora non è stato fatto assolutamente nulla».

La lamentela l'abbiamo girata all'assessore Antonio Alvano che precisa: «Dalla Regione ci avevano assicurato un finanziamento di 800 mila euro ma ancora oggi praticamente non ci è stato ancora assegnato». Insomma la solita favola dalla Regione che i soldi ci sono e non ci sono? «No, noi abbiamo la certezza di ottenere le somme, c'è solo un ritardo.

Proprio ieri il presidente Giuseppe Monaco mi ha informato che la Regione dovrebbe dare conferma ufficiale del finanziamento entro quindici giorni». Altre due settimane di attesa per avere notizie più precise. Se le somme arriveranno il progetto «che l'ufficio tecnico della Provincia sta completando garantirà un nuovo look alla strada». Anche l'illuminazione: «Nel progetto originario l'intervento non era previsto, adesso si».

Considerato il bilancio della Provincia bisogna necessariamente attendere il finanziamento, poiché l'ente non può intervenire autonomamente. Dalla Sp2 passiamo alla consorella Panoramica che non registra alcuna novità riguardo la firma del decreto di finanziamento di 6 milioni e 500 mila euro per il rifacimento delle due campate. «La Protezione civile regionale - continua Alvano - sta lavorando e la firma dovrebbe essere posta al più presto». Ma ancora continua a chiedere nuova documentazione: «Questo si. Infatti settimana entrante saremo a Catania per consegnare un'altra copia del progetto che ci hanno richiesto».

Va ricordato che nelle scorse settimane dopo un'attesa lunga oltre tre anni Stato e Regione hanno firmato l'Apq necessario per lo sblocco delle somme. Adesso si attende l'ultimo passo per la pubblicazione del bando di gara e poi l'aggiudicazione dei lavori. «Attendiamo le somme - conclude l'assessore - con impazienza». La Provincia stima che per la pubblicazione del bando e l'affidamento dei lavori occorreranno circa sei mesi poi altri due anni per i lavori. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook