Librai, rimborsi sui testi: la Regione li blocca

Protestano i librai della provincia per lo stop ai pagamenti delle cedole sull'acquisto dei libri per le scuole elementari. Somme ferme per circa 260 mila euro

ENNA. Protestano i librai della provincia per il blocco dei pagamenti delle cedole operato dalla Regione sull'acquisto dei libri per le scuole elementari. A primo acchito potrebbe sembrare poca cosa ma non è così poiché per la sola Provincia la Regione ha bloccato somme per circa 260 mila euro. In una nota i librai scrivono: «L'attuale situazione ci vede in grave difficoltà, abbiamo anticipato ingenti somme per l'acquisto dei testi scolastici già consegnati e al momento non abbiamo alcuna garanzia sui tempi di pagamento».

Tra l'altro, fino a qualche giorno fa, c'era la certezza di poter incamerare le somme considerato che le stesse erano state inserite nel bilancio di previsione della Regione fra «le spese obbligatorie». Non solo ma tutti gli uffici competenti avevano rassicurato i librai riguardo la copertura dei pagamenti.

La crisi investe tutti i settori e a pagare uno scotto altissimo sono soprattutto le librerie che guardano, ogni anno, alla campagna scolastica come l'occasione per ripianare i deficit. «In questo modo - continua la nota - oltre ad aver lavorato praticamente gratis per tre mesi qualcuno potrebbe pure essere costretto a chiudere per mancanza di liquidità». I librai ennesi chiudono con un appello al presidente della Regione Rosario Crocetta: «Confidiamo in un suo intervento considerato che si è reso disponibile a trovare una soluzione. In caso contrario non potremo più consegnare i testi delle elementari senza avere certezze sul pagamento». P.D.M.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati