Un blocco di terra sulla strada La Provinciale 81 viene chiusa

Possibili altri cedimenti, a rischio l’incolumità degli automobilisti

ENNA. Chiusa al transito la Sp. 81 «Enna - Bivio Vanelle - Stazione Seggio». L'ordinanza è stata firmata dal presidente della Provincia Giuseppe Monaco. Il provvedimento si è reso necessario per la presenza nella carreggiata di un grosso blocco di terreno staccatosi a seguito delle precipitazioni. I tecnici dell'ente e della Protezione civile hanno effettuato dei sopralluoghi rilevando il rischio di altri possibili crolli nella parete con un reale pericolo per il transito. Il tratto di strada verrà riaperto non appena saranno conclusi i lavori nelle pendici. Sempre in tema di viabilità c'è da sottolineare l'intervento della Provincia sulla Sp. 2 per quanto riguarda la segnaletica. A darne notizia è il dirigente del settore Viabilità Giuseppe Colajanni: «I tecnici dell'ente hanno in programma una serie di interventi per assicurare una migliore ed efficiente segnaletica lungo il tratto di strada interessato». Ecco quali: «Oltre alla segnaletica orizzontale saranno posizionati i cosiddetti occhi di gatto ai margini della carreggiata cosi da migliorare la visibilità in caso di pioggia e di nebbia in vista dell'approssimarsi della stagione invernale». Sempre sulla Sp.2 c'è un restringimento della carreggiata: «Su questo ostacolo abbiamo informato il Comune che è necessaria la bonifica delle pendici di loro competenza. Per ovviare ai disagi apportati dal restringimento - conclude Colajanni - si stanno inoltre valutando varie misure provvisorie tra cui l'installazione di un semaforo». Tutti questi lavori saranno eseguiti con macchinari, attrezzature e operai della Provincia. Senza contare che il vicepresidente Antonio Alvano attende per i primi giorni di dicembre la firma su un finanziamento di 800 mila euro per un completo restyling dell'intera arteria. Fra i lavori è anche prevista l'installazione di corpi luminosi. Se come sperano alla Provincia il finanziamento della Regione arriverà in tempi brevi, entro l'anno, nel corso del 2013 la Sp. 2 avrà un nuovo look e una nuova funzionalità. Ma per essere completo il lavoro anche il Comune dovrà fare la sua parte con la messa in sicurezza delle pendici. Occorre l'installazione di nuove barriere e della rete metallica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati