Borse lavoro per famiglie in difficoltà a Nicosia: "Mensa garantita anche nel 2013"

L’amministrazione traccia un primo bilancio e annuncia i progetti futuri. «Sbloccheremo gli impianti sportivi»

NICOSIA. Non solo quello che si è fatto ma anche quello che si farà è stato al centro dell’incontro, di sabato, quando la giunta Malfitano ha relazionato ai cittadini i suoi primi sei mesi di mandato. Settore per settore ecco le prossime priorità.

L’assessore ai servizi sociali Enza Tomasi è già al lavoro con diversi progetti di forte impatto sociale. Il primo riguarda le borse lavoro che verranno istituite per garantire sostegno alle fasce economicamente più deboli in cambio di una prestazione lavorativa. “Lo faremo – spiega la Tomasi – con le poche economie che abbiamo trovato e con la mia indennità”. Come si ricorderà la Tomasi ha rinunciato all’indennità di assessore per istituire un fondo di sostegno. La seconda iniziativa si muove nel solco dell’integrazione e così gli addobbi natalizi che abbelliranno la città sono in via realizzazione da parte dei detenuti della locale casa circondariale.

“Non possiamo e non dobbiamo dimenticare – spiega - questi nostri concittadini più sfortunati di noi”. Per il vicesindaco Carmelo Amoruso, tanti gli obiettivi ma in primis quello di garantire il lavoro agli operai turnisti dell’Azienda foreste che gestiscono parte del demanio che ricade nella riserva “Campanito”. Per il neoassessore Lucio Catalano la prima, e più impegnativa, attività sarà quella di sbloccare la complicata situazione degli impianti sportivi cittadini e poi indire la gara per la mensa alunni in maniera da garantire il servizio anche per il 2013.

Progetti anche per i lavori pubblici, assessorato gestito da Calogero Lociuro. Il completamento della via Fratelli Testa è solo uno degli obiettivi perché l’amministrazione interverrà sulla cosiddetta “seconda bretella”, quella a cui si accede da San Lorenzo che al momento è utilizzata solo dai mezzi pesanti e che invece verrà migliorata per garantire il transito di tutti i veicoli. Per il sindaco Malfitano l’obiettivo primario rimane quello di fare chiarezza sui conti, sta già lavorando assieme agli uffici al rapporto con l’Ato Enna Euno e a breve si comincerà con l’Ato idrico 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X