Rapine e furti, negozi più sicuri con l’attivazione dell’allarme diretto

È l'effetto di un protocollo d'intesa siglato ieri su iniziativa del prefetto Clara Minerva. Adesso chi vuole può chiedere l'attivazione di un sistema antifurto collegato direttamente alle sale operative delle forze dell'ordine

ENNA. Rivoluzione in vista per la sicurezza dei negozi e delle farmacie della provincia. Adesso chi vuole può chiedere l'attivazione di un sistema antifurto collegato direttamente alle sale operative delle forze dell'ordine, come accade già da tempo nel resto d'Italia. Sino a ieri era un'iniziativa limitata di pochi esercenti, adesso invece lo potranno fare tutti, su richiesta, purchè si siano dotati della tecnologia necessaria.

È l'effetto di un protocollo d'intesa siglato ieri su iniziativa del prefetto Clara Minerva, presentato l'altro ieri e sottoscritto nella «Sala del Tricolore» della Prefettura con il presidente di Confcommercio-Imprese della provincia Maurizio Prestifilippo, il presidente di Confesercenti Salvatore Manuella, il presidente di Federfarma Giorgio Scollo, alla presenza dei vertici delle forze di polizia. C'era pure il procuratore di Enna Calogero Ferrotti e un sostituto del pool di Nicosia, diretto da Fabio Scavone.

Il protocollo prevede, in particolare, che il sistema di video allarme antirapina interagisca direttamente con gli apparati ed i sistemi presenti nelle sale operative e nelle centrali di polizia e carabinieri del territorio. Tecnicamente, in sostanza, si limita a attuare anche a Enna gli accordi nazionali sul rapporto fra sicurezza e tecnologia. Il prefetto Clara Minerva, nel suo intervento, ha sottolineato che il protocollo è scaturito da «un apprezzabile rapporto di collaborazione tra associazioni di categoria e istituzioni preposte alla sicurezza finalizzato ad alimentare un sistema integrato di tutela, indispensabile per fronteggiare con efficacia le fenomenologie criminose». J.TR.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati