Panoramica, tutto pronto per decreto di finanziamento

ENNA. Ieri mattina l'assessorato regionale al Bilancio ha comunicato alla Provincia di aver acceso l'apposito capitolo di spesa per il finanziamento della Sp. 28 meglio conosciuta come Panoramica. La notizia è stata comunicata dall'assessore alla Viabilità Antonio Alvano: «Questo passaggio burocratico consente alla Protezione civile dipartimento regionale l'emissione del decreto di finanziamento». Insomma non tutto è stato fatto ma quasi. Il nuovo capitolo dovrebbe accogliere circa 10 milioni di euro dei quali 6 milioni e 550 mila euro serviranno per rifare le due campate crollate della Panoramica. Alvano oltre ad essere soddisfatto è soprattutto fiducioso che le somme possano essere disponibili entro pochi giorni: «Un ulteriore tassello si incastona in questo lungo e tortuoso(*XXXX*) iter che ci fa ben sperare. Carte in anno penso che la firma al decreto possa arrivare prima delle feste di Natale». La soddisfazione di Alvano, che continua a seguire l'iter passo passo, è pienamente condivisa dal presidente Giuseppe Monaco e dal dirigente del settore Viabilità, Giuseppe Colaianni. Voci interne alla Provincia fanno sapere poi che la fase propedeutica per la realizzazione della nuova Panoramica è stata completata da tempo e se il decreto verrà fimato nei prossimi giorni l'iter del bando di gara partirà a breve. A proposito del bando va ricordato che il procedimento dello stesso è di competenza dell'Urega avendo i lavori un importo superiore alla soglia europea. Come detto il finanziamento complessivo scaturito dall'Apq e che verrà accolto nel capitolo di 10 milioni e 500 mila euro. Comprende oltre alle somme della Panoramica anche il finanziamento assegnato ai comuni di Paternò e di Campo Rotondo Etneo. L'appalto dei lavori della Sp. 28 è di tipo integrato quindi le imprese dovranno proporre, nelle loro offerte, migliorie in termini tecnici, di tempo e di costi. La realizzazione dell'opera è prevista in 400 giorni. E i lavori riguarderanno la ricostruzione delle due arcate crollate ma anche la sistemazione strutturale delle rimanenti e delle pile di sostegno. E sempre in tema di opere pubbliche della Provincia il consigliere del Pdl Salvo la Porta plaude alla vendita dell'albergo Sicilia. La Provincia, a parere del consigliere, potrebbe dirottare tali somme nella costruzione della nuova sede del liceo classico di Leonforte. "Sono certo - afferma la Porta - che il presidente Monaco manterrà gli impegni assunti. E così allievi e docenti del liceo classico Vaccalluzzo potranno vedere realizzato il sogno di un istituto nuovo". Un sogno che sembrava essere svanito per «le ristrettezze economiche e per la distrazione di alcuni politici». P.D.M.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati