Parcheggi fantasma all’università, ed è protesta

A segnalarlo è Enna Nostra: unici posteggi vicino alla chiesa

ENNA. Enna Nostra volge lo sguardo verso la parte bassa della città e in particolare, per il momento, prende in considerazione una grave deficienza strutturale: «Mancano i parcheggi - dice il presidente Paolo Parrino - nell'area universitaria». Ma c'è anche un lato comico da sottolineare: «Percorrendo le strade intorno all'area universitaria, l'unico parcheggio segnalato, con tanto di cartello, risulta in una zona, documentata con fotografia, dove il parcheggio proprio non esiste». Complessivamente Parrino fa riferimento ad un'area abbastanza vasta che oltre comprendere le varie facoltà universitarie abbraccia la piscina coperta, gli istituti superiori, il campo scuola ed altre strutture, compresa la nuova chiesa parrocchiale di Sant'Anna. «Di tutte queste strutture - continua Parrino - l'unica che sembra avere un adeguato parcheggio pare essere l'ultima, cioè la chiesa. Ecco perchè giornalmente le macchine dei fruitori dei vari servizi sono costretti a parcheggiare lungo i bordi delle strade e nelle curve creando uno stato di pericolo permanente». La quotidianità diventa poi eccezionalità con disagi maggiori in presenza di manifestazioni particolari quali conferenze, lauree o appuntamenti politici. Per Enna Nostra la soluzione non sta nel denunciare le autovetture posteggiale in divieto di sosta ai Vigili urbani «abbastanza solerti ad appioppare multe ma nella «capacità del Comune di individuare aree da destinare al parcheggio». E presto l’occhio si allungherà sull’ universitaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati