Piazza, la rinascita del giardino di Monte

Sopralluogo dei tecnici ieri per l'avvio dei lavori di riqualificazione del giardino Scibona di via Floresta, unico polmone verde del paese

PIAZZA ARMERINA. Sopralluogo dei tecnici comunali per l'avvio dei lavori di riqualificazione del giardino Scibona di via Floresta, nel cuore del quartiere Monte. Il geometra comunale Teodoro Ribilotta, accompagnato dal responsabile della Luxor Enzo Giallanza e dall'assessore al Verde pubblico Teodoro Ribilotta, hanno messo a punto gli interventi da effettuare nell'unico piccolo polmone verde del quartiere. I lavori di recupero del giardino prevedono il ripristino della pavimentazione, i cordoli che delimitano le aiuole, l'impianto idrico per la fontanella, la scialbatura del muro, l'impianto elettrico, a seguire la posa delle panchine, dei cestelli getta carte e i giochi ludici per i bambini. Una manutenzione straordinaria dell'area verde era stata più volte sollecitata dagli abitanti del quartiere e dal comitato Monte, anche perché da tempo il giardino si trova nel più assoluto degrado, grazie anche all'azione dei vandali che nel corso dell'ultimo anno ne hanno fatto oggetto di saccheggio. «Con il progetto si porrà la parola fine al degrado nel giardino, unico polmone verde del centro storico, insieme alle aiuole di piazza Castello, così come ci aveva assicurato nel corso di un'incontro nella sede del quartiere sul finire del mese di settembre lo stesso assessore Ribilotta», spiega il presidente del comitato Filippo Rausa.

«Nel corso della prossima primavera - ha continuato Rausa - il giardino tornerà al suo splendore, pronto per essere animato e vissuto dai bambini e dalla popolazione che vorrà trascorrervi alcuni momenti della giornata». Il direttivo dell'associazione si dice soddisfatto per l'imminente inizio dei lavori, ma pronto a vigilare sul rispetto dei tempi. In realtà esiste un progetto complessivo di recupero messo nero su bianco dall'ufficio tecnico, dal costo proibitivo di 100 mila euro, che però non potrà essere realizzato in un'unica soluzione, ma solo attraverso più interventi spalmati negli anni. Lo stesso assessore Ribilotta lo aveva fatto presente nei mesi scorsi al comitato Monte nel corso di un incontro alla sede di via Vittorio Emanuele dell'associazione. Quindi si procederà per piccoli passi. Il consiglio direttivo ha chiesto tempi certi proprio sui primi interventi, anche in considerazione della scadenza del mandato elettorale dell'amministrazione Nigrelli, ad iniziare dall'arredo urbano, con panchine e giochi per i bambini, depositati in magazzino che al momento potrebbero sostituire quelli divelti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati