Lotta all’Aids, dall’Asp preservativi gratis

L’azienda sanitaria acquista 800 profilattici da destinare ai giovani attraverso i consultori: un modo concreto per prevenire il contagio

ENNA. L'azienda sanitaria provinciale di Enna ha deciso l'acquisto di ottocento preservativi, per consegnarli all'unità operativa complessa di assistenza materno-infantile, al fine di distribuirli ai giovani e fare prevenzione, attraverso i consultori familiari. Una decisione che non sarebbe insolita, la distribuzione dei preservativi ai cosiddetti soggetti "a rischio", ma che di sicuro è innovativa, presa - secondo quanto trapela da fonti aziendali - perché rientra fra gli obiettivi di prevenzione fissati dall'assessorato regionale alla Salute.
Non è chiaro se i profilattici, che per il momento non sono stati ancora comprati - lo saranno appena le ditte risponderanno alla richiesta di preventivo, fornendo il proprio al settore Provveditorato dell'Asp, che l'avrà eventualmente accettato, consegnandoli entro 7 giorni dall'ordine - saranno distribuiti direttamente alle persone che lo dovessero richiedere; o se la distribuzione avverrà nell'ambito di apposite attività di sensibilizzazione sulla profilassi contro le malattie trasmesse sessualmente.
A occuparsene, a ogni modo, secondo quanto spiega il direttore sanitario dell'Asp di Enna Filippo Muscià, sarà l'unità operativa complessa di assistenza materno-infantile, diretta dalla dottoressa Loredana Di Simone. Non si tratterebbe di una novità assoluta, anche se è la prima volta che il tema diviene di pubblico dominio, quantomeno in provincia di Enna. Si mira a prevenire le gravidanze indesiderate tra giovani e giovanissimi, certo, ma anche la diffusione delle malattie veneree, in primis l'Aids, la cui diffusione anche in provincia di Enna è stata ampiamente documentata in passato dai responsabili dei reparti di Infettivologia, tra cui il dottore Mauro Sapienza. Nell'ultimo anno, tra l'altro, si è registrato almeno un decesso nell'Ennese provocato dal virus dell'Hiv. Allo stato ad ogni modo non si registrano reazioni alla notizia dell'acquisto dei profilattici. Si stima che 800 profilattici possano costare in tutto poche centinaia di euro. Le ditte interessate ad aggiudicarsi la fornitura, nel dettaglio, dovranno fornire "800 preservativi classici, lubrificati e dotati di serbatoio".
Il quantitativo a ogni modo potrebbe anche aumentare o diminuire, se servisse, sulla base delle reali esigenze delle rispettive unità operative richiedenti. Il preventivo, con tutta la documentazione richiesta, dovrà pervenire entro le 12 di venerdì 18 gennaio, all'ufficio di protocollo, settore provveditorato dell'Asp. Maggiori informazioni si trovano sul sito internet dell'azienda, www.asp.enna.it, nella sezione "bandi di gara".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati