Enna, Archivio

I big della politica scendono in campo: cresce l’attesa per la visita di Monti

Il premier martedì, alle 13, dovrebbe essere alla sala «Cerere». Domenica è previsto un incontro con l’ex presidente Lombardo

ENNA. La campagna elettorale per il rinnovo di Camera e Senato si appresta ad entrare nell'ultima settimana e gli appuntamenti s'infittiscono. Nella lista Monti c'è tanta attesa in queste ore per ottenere il «sì» definitivo per un passaggio nel capoluogo con il presidente del consiglio. Il programma prevede l'arrivo di Monti in Sicilia, a Catania martedì 19 febbraio con il trasferimento poi a Palermo. Enna si dovrebbe inserire in questo tragitto. Secondo le ultime indiscrezioni, il premier Monti dovrebbe essere alla Sala Cerere alle 13 per un incontro veloce e poi ripartirebbe per Palermo. «Mi sto impegnando - dice il candidato Fabio Montesano - affinchè questo importante segno di attenzione per la città possa avvenire». In movimento anche il Pds-Mpa che ancora non ha confermato nulla ma pare che domenica dovrebbe essere ad Enna l'ex presidente della Regione Raffaele Lombardo. Per oggi era prevista la riunione, all'hotel Federico II°, dello stato maggiore regionale dell'Udc, ma all’ultimo minuto è saltata. Domani alle 17 nella sala dell'hotel Sicilia il movimento federativo di Cettina Rosso incontra i candidati. Due appuntamenti per lunedì 18 febbraio. Alle 19 a Sala Cerere appuntamento con Franco La Torre, figlio di Pio La Torre il deputato del Pci ucciso dalla mafia. Franco è candidato alla Camera per la lista Rivoluzione civile di Ingroia. Sempre lunedì pomeriggio appuntamento con l'assessore regionale al Lavoro Esterina Buonafede e il capogruppo dell'Udc Lino Leanza. Tema dell'incontro le politiche del lavoro del governo Crocetta. Ritornando alla lista Monti c'è da segnalare che sabato scorso il candidato ennese Fabio Montesano ha consegnato a Catania a Luca Cordero di Montezemolo, leader di Italia Futura un dossier sulle condizioni delle strade in provincia elaborato dall'Ance e corredato da una corposa documentazione fotografica. Quest'ultimo ha assicurato che provvederà a trasmettere l'intera documentazione al ministero competente del governo Monti affinché vengano avviati urgenti provvedimenti per il rifinanziamento della legge 296/ 2006, meglio conosciuto come decreto Prodi per la manutenzione straordinaria delle strade. Questa campagna elettorale sembra che stia diventando un toccasana per l'Udc almeno in provincia. Infatti tre consiglieri provinciali, dei cinque di Sicilia Futura, sono sempre più vicini allo Scudocrociato. Si tratta di Franco Catania e Giovanni Russo ex Mpa, amici del senatore Giovanni Pistorio e Luca Faraci vicino all'ex assessore provinciale al Bilancio Gaetano Di Maggio. Michele Sutera invece ha chiarito di non pensare «a casacche di partito» almeno per il momento. Alla convention dell'Udc di giovedì scorso alla presenza di Pierferdinando Casini ha partecipato anche l'ex assessore regionale Giuseppe Abbate, candidato alle scorse elezioni di ottobre, nella lista di Grande Sud. Per lui ci sarebbe un ritorno nella casa madre dello Scudocrociato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati