Valguarnera, si dimette il vicesindaco: "Maggioranza troppo risicata"

Crisi caratterizzata da incomprensioni, continue diatribe e fughe dal gruppo consiliare

VALGUARNERA. Il vicesindaco Valerio Caltagirone ha formalizzato le proprie dimissioni dalla carica. Dimissioni irrevocabili, preannunciate il 9 dicembre scorso, ma per ragioni istituzionali rese operative solo ieri, per consentire alla Giunta di operare. Dimissioni che furono «congelate» a dicembre dal sindaco Leanza, in attesa che fosse avviata una nuova fase politica e procedere ad una rotazione di assessori.

Ma ciò non è ancora avvenuto e Caltagirone rompendo gli indugi ha rimesso adesso il proprio mandato. Il motivo addotto nella lettera di dimissioni è addebitabile alla crisi che attanaglia da quasi un anno il gruppo consiliare di maggioranza e la coalizione stessa. Crisi caratterizzata da incomprensioni, continue diatribe e fughe dal gruppo consiliare.

Il gruppo civico «Leanza sindaco» uscito nel 2010 vincitore con nove consiglieri, si è ridotto da un anno a sole cinque unità che non consentono in Aula avere una maggioranza stabile e netta. Una situazione insostenibile sia per la coalizione che per lo stesso sindaco, il quale nel tentativo di ricorrere ai ripari ha avviato la cosiddetta fase- due, cercando di coinvolgere personalità della società civile e lo stesso consiglio comunale per una Giunta istituzionale, senza però ancora risultati concreti. Adesso si pone l'obbligo di nominare un nuovo assessore, considerato che la Giunta composta sino ad ieri da soli tre assessori non potrà più operare.

«La stagnante situazione politica venutasi a creare da continue incomprensioni maturate negli ultimi mesi all'interno del gruppo di maggioranza, aggravata dalle continue sedute del Consiglio comunale andate deserte, - dice Caltagirone- mi inducono a rassegnare le dimissioni dalle cariche di vicesindaco ed assessore». Il sindaco Leanza: «Sento il dovere di ringraziare l'assessore Caltagirone per il tempo che ha voluto dedicare alla gestione amministrativa del nostro Comune e per avere sempre condiviso le scelte politiche e amministrative realizzate».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati