Piazza Armerina, aggredito agente penitenziario in carcere

Lo rende noto il sindacato Sappe. L'agente, spiega il sindacato, «aveva elevato rapporto disciplinare per il suo comportamento scorretto in carcere» all'aggressore

PIAZZA ARMERINA. Un'agente di polizia penitenziaria  è stato aggredito giovedì scorso da un detenuto nel carcere di  Piazza Armerina (En). Lo rende noto il sindacato Sappe.     L'agente, spiega il sindacato, «aveva elevato rapporto  disciplinare per il suo comportamento scorretto in carcere»  all'aggressore. L'uomo è dovuto ricorrere alle cure dei  sanitari. «Questa ennesima aggressione ci preoccupa, anche  perchè gli eventi critici nelle carceri sono purtroppo  all'ordine del giorno e la tensione resta alta, a tutto  discapito del nostro lavoro - dice Donato Capece, segretario  generale del Sappe - La carenza di personale di polizia  penitenziaria e di educatori, di psicologi e di personale medico  specializzato, il pesante sovraffollamento delle carceri  italiane sono temi che si dibattono da tempo, senza soluzione, e  sono concause di questi tragici episodi»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati