Pietraperzia, senza stipendio da 4 mesi gli operatori di casa assistenziale

Lo comunica Giuseppe La Marca, segretario provinciale SAPMI, Sindacato Autonomo Professionisti Medicina Italiana

PIETRAPERZIA. Trenta dipendenti della Rsa, Residenza Sanitaria Assistenziale, di via Sant'Orsola sono senza stipendio dal novembre scorso. Lo comunica Giuseppe La Marca, segretario provinciale SAPMI, Sindacato Autonomo Professionisti Medicina Italiana. L'ultima mensilità «normale» pagata era stata quella di ottobre. La tredicesima era stata erogata ai 30 lavoratori Rsa all'inizio dello scorso febbraio.

La struttura sanitaria di Via Sant'Orsola, inaugurata il 21 dicembre 2001, ospita una trentina di pazienti ed è gestita dalla cooperativa «Azione Sociale» di Caccamo, in provincia di Palermo. Nello stesso edificio prima c'era l'ospedale «Flavia Martines» chiuso all'inizio degli anni Novanta. Ora ospita pure la guardia medica e il 118 medicalizzato. Verso fine dicembre 2012 nei locali Rsa si era tenuto un incontro fra i lavoratori guidati da Giuseppe La Marca e il legale rappresentante della cooperativa "Azione Sociale" Domenico Sgarlata.

L'amministratore della cooperativa aveva preannunciato il pagamento degli arretrati che, allora, erano Settembre, Ottobre e tredicesima 2012. La cooperativa aveva anticipato di tasca propria il pagamento di tali mesi. Giuseppe La Marca, nei giorni scorsi, ha contattato i responsabili della "Azione Sociale" per chiedere il pagamento delle spettanze dei 30 lavoratori Rsa. Gli era stato risposto che la cooperativa stessa non ha ancora ricevuto dall'Asp 4 di Enna gli accrediti delle somme dovute. La Marca dichiara: "Sollecitiamo l'Asp 4 di Enna perché vengano affrettati i pagamenti delle spettanze dei lavoratori. Alla stessa Asp chiediamo pure, nei limiti del possibile. Il pagamento puntuale delle spettanze considerato che ci sono trenta famiglie, quelle dei dipendenti Rsa, che non possono continuare ad aspettare a lungo. Le scadenze - conclude Giuseppe La Marca - non aspettano sicuramente noi".

Il segretario provinciale Sapmi Giuseppe La Marca a breve avrà un incontro con i vertici Asp di Enna per sbloccare la situazione ed affrontare altre problematiche che riguardano i lavoratori Rsa di Pietraperzia. «Confido - conclude La Marca - nella buona volontà dell'Azienda Sanitaria Provinciale ASP 4 di Enna per risolvere, una volta per tutte, un grave problema, quello economico, che ormai si protrae da anni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati