I cantieri della Nord-Sud ancora fermi

Quasi tutti bloccati i lavori nel tratto Mistretta-Nicosia. Le aziende costrette ai primi licenziamenti

ENNA. La Nord-Sud sempre al centro dell'attenzione della Provincia e dell'assessore alla Programmazione Turi Zinna. E proprio per questo lo stesso ha convocato un incontro nella sala convegni della Provincia. Al tavolo l'ingegnere Federico Murrone dell'Anas Sicilia, Gildo Matera dell'Ance, i rappresentanti della Cna, Confartigianato, Fillea-Cgil, Filca Cisl e Feneal-Uil. Presenti anche i componenti della commissione consiliare alle Infrastrutture.

Per chiedere maggiori interventi era necessaria una disamina dell'attuale situazione. Insomma fare il punto per ripartire all'attacco. Le prime lamentele dalle parti sociali che hanno manifestato preoccupazione per i gravi ritardi dei cantieri aperti e interrotti nel tratto tra Mistretta e Nicosia. Pagano le aziende subappaltatrici e i lavorativi che sono stati licenziati. In quest'ottica l'Anas è stata anche sollecitata a realizzare la manutenzione delle strade di propria competenza. Murrone, da parte sua, ha illustrato le difficoltà sopravvenute nei lavori tra Mistretta e Nicosia. Ha fatto particolare riferimento all'imminente decisione fissata per il prossimo 15 marzo riguardante il concordato preventivo aperto per l'impresa Sigengo.

L'assessore Zinna ha ribadito ancora una volta l'importanza che l'infrastruttura riveste per il territorio ennese ma anche per la rete regionale dei trasporti. Lo stesso ha poi fatto un quadro degli interventi Cipe. Riguardo il lotto C1 dal km. 51,2 della Ss. 117 a km 4,0 tracciato in variante incluso il collegamento Leonforte, è stato assegnato il finanziamento di 399 milioni euro. Per la variante di Nicosia B5 sono invece previsti 66 milioni euro.

I lavori del tratto compreso tra il km 38,7 e 42,6, svincolo Ss. 120 e svincolo Nicosia Nord - ex intercantieri, hanno ottenuto uno stanziamento di 21 milioni e 500 mila euro. Zinna poi ha fatto il quadro anche delle autorizzazioni preliminari.

L'assessorato regionale al Territorio ha espresso giudizio positivo di compatibilità ambientale per la realizzazione dei lotti C1, C2, C3 dell'itinerario Nord-sud Santo Stefano di Camastra-Gela. Ha poi approvato il progetto definitivo dell'Anas per la realizzazione di opere stradali nei territori di alcuni comuni della provincia con riferimento ai lotti C1 e C2 dell'itinerario Santo Stefano di Camastra-Gela.

«Queste autorizzazioni - dice l'assessore Zinna - consentiranno di avviare l'iter per la sottoscrizione dell'accordo di programma fra Regione e Ministeri per poi emettere il decreto di finanziamento regionale. Contestualmente occorre sviluppare le iniziative necessarie per avere certezza, all'interno dell'Apq, di ulteriori risorse, in parte già individuate, per il percorso Leonforte - A19 e per il completamento dell'itinerario per Gela».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati