Conto alla rovescia per il rimpasto: arrivano sorprese

La nuova giunta Garofalo. Si apre la settimana più importante per definire il nuovo corso dell'amministrazione comunale

ENNA. Domani si apre la settimana più importante per definire il nuovo corso dell'amministrazione comunale. Ambienti vicini al sindaco Paolo Garofalo confermano che la nuova giunta dovrebbe essere varata entro mercoledì 20 marzo. Una data importante perchè per lo stesso pomeriggio è convocato il consiglio comunale con all'ordine del giorno il dibattito politico sulla giunta chiesto dalle opposizioni. A questo appuntamento Garofalo vuole arrivare con il rimpasto già effettuato. Del cambio di assessori si è già scritto tanto ma c'è un fatto nuovo che riguarda un pour parler con l'Mpa. Il dialogo è appena iniziato ma avrebbe già prodotto qualcosa. Domani mattina alle 10,30 il sindaco Garofalo incontrerà a palazzo di città i rappresentanti di un'azienda di Udine specializzata nella costruzione dei collegamenti teleferici. Quest'ultimi dovrebbero sottoporre al sindaco un progetto per il collegamento, tramite teleferica, tra la parte bassa e la parte alta del capoluogo. Il gancio è proprio l'ex deputato regionale dell'Mpa Paolo Colianni che tra l'altro conferma i colloqui avuti con il sindaco Garofalo. Definire l'alleanza strana è comunque dire poco. L'Mpa a livello regionale e nazionale è con il centrodestra, ad Enna si allerebbe con il Pd. Colianni però non ci vede alcuna stranezza: «Noi valutiamo diversamente il livello comunale con quello regionale e nazionale». Nella sostanza cosa vuol dire? «La crisi è straripante sia a livello economico che politico. Cadute le ideologie e le appartenenze ci poniamo i programmi per le cose da fare. Se con il sindaco troveremo un punto d'incontro saremo bien lieti di lavorare con lui». Quindi entrereste in giunta? "Certamente - conclude Colianni - con programmi ben chiari però". Le ultime cronache del consiglio consegnano però un gruppo Mpa spaccato e le dichiarazioni del consigliere Biagio Scillia in questo senso sono state eloquentissime. Il percorso del Pd per il rimpasto è già ben definiti. Domani pomeriggio il primo cittadino incontra il gruppo e la direzione comunale per fare il punto e dare l'ultima scossa al tentativo di allargare la base a sostegno in consiglio comunale. Per la verità a questo riguardo il sindaco ha parlato un po' con tutti i gruppi e i partiti ma i risultati ancora non sembrano soddisfacenti. Detto dell'Mpa, il discorso sarebbe ancora aperto con Enna libera, Pid e Grande Sud. I primi due però possono contare a sala d'Euno su un consigliere ciascuno, rispettivamente Rosario Vasapollo e Salvatore Di Mattia. Discorso diverso con Grande Sud o comunque con la formazione politica vicina all'ex parlamentare nazionale Ugo Grimaldi che dovrebbe contare in consiglio sul voto di Roberto Falciglia e sulla "benevolenza" dell'indipendente Mario Messina. Il primo cittadino vuole più certezza numerica in aula e la nuova giunta dovrebbe essere lo strumento per ottenerla. Le domande di oggi sono semplici. L'Mpa riuscirà a trovare compattezza al suo interno? E il Pd troverà le ragioni per stare assieme con l'Mpa? .

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati