Rifiuti in cambio di alimenti: Oltre 1.250 tonnellate al giorno

Bilancio dei primi 3 mesi, il comune avvia convenzione per la raccolta in scuole e uffici

ENNA. Una media di 1250 tonnellate al giorno e circa un quarto della popolazione coinvolta. È questo il bilancio dei primi tre mesi di attività dell'Ecopunto, il punto privato di raccolta della frazione secca di rifiuti che fa parte della rete nazionale di Liberambiente e che è stato inaugurato nel capoluogo lo scorso 15 dicembre. In questo centro infatti a coloro che vanno a conferire rifiuti, vengono assegnati dei punti che poi danno la possibilità di poter barattare generi alimentari di prima necessità o altre cose come materiale di cancelleria. Il centro è aperto tutti i giorni da lunedì a venerdì mattina e pomeriggio mentre il sabato solamente nelle ore mattutine. Ed a 3 mesi esatti ovvero allo scorso 15 marzo i responsabili del centro che fanno capo alla cooperativa Liberambiente Enna sono più che soddisfatti dei risultati ottenuti come conferma uno dei componenti Stefano Di Vita. "Considerando che siamo partiti da zero non possiamo che ritenerci soddisfatti - dice - e la cosa che ci fa più piacere è che la gente ha tanta volontà a volere differenziare ma deve però essere messa nelle condizioni di farlo. Le tessere attivate sono oltre 1800 e considerando che ogni tessera equivale quasi sempre ad una famiglia, facendo la media di 4 persone a nucleo famigliare le persone coinvolte sono circa 7500 su una popolazione complessiva di Enna di poco più di 28 mila abitanti. In questi 3 mesi sono stati conferiti all'Ecopunto 53 tonnellate di carta, 28 di cartone, 21 di vetro, 11 di plastica per un totale di 113 tonnellate di frazione secca raccolta. Ad oggi la media giornaliera in constante crescita di di non meno di 2 tonnellate, ma si sono toccate punte anche di 3 mila chili. Ed a migliorare questi numeri dovrebbe contribuire anche il Comune che ha chiuso con l'Ecopunto una convenzione per affidare a questo centro la raccolta differenziata degli uffici comunali e delle scuole di materne elementari e medie inferiori della città. RI.CA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati