Gagliano, è morto padre Vito Bottitta

Da sei anni e mezzo aveva rassegnato le dimissioni da parroco, ma il ricordo del suo esempio è rimasto sempre forte e vivo nel cuore dei gaglianesi

GAGLIANO. Da sei anni e mezzo aveva rassegnato le dimissioni da parroco, ma il ricordo del suo esempio è rimasto sempre forte e vivo nel cuore dei gaglianesi. È morto padre Vito Bottitta, storico sacerdote della Parrocchia di Santa Maria delle Grazie. Aveva 81 anni. Centinaia di persone ieri pomeriggio si sono strette attorno ai suoi cari per le esequie, celebrate da padre Domenico Bannò, alla presenza del vescovo della diocesi di Nicosia Salvatore Muratore. La sua ordinazione sacerdotale risaliva al giugno del '55, a opera di monsignor Clemente Gaddi. Poi per dieci anni fu parroco a Gagliano prima di esser nominato alla chiesa di Santa Margherita di Agira. Nel corso della sua attività pastorale padre Bottitta è stato anche assistente diocesano dell'azione cattolica e della gioventù femminile, prima di tornare a Gagliano, nel 1973, dove è rimasto in carica come parroco fino al 2006. Poi per l'età e per stanchezza, oltre che per le sue condizioni di salute, decise di rassegnare le dimissioni dando spazio al giovane padre Bannò. I gaglianesi ne ricordano l'esempio, ma anche il carattere mite e riservato che lo ha fatto voler bene da tutti i suoi fedeli. Guida instancabile, fu tra i fautori del coro parrocchiale e della fondazione di tanti gruppi giovanili, che ieri lo hanno ricordato in occasione delle esequie.

 

J. TR.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati