Concorso sugli oli siciliani, cerimonia finale ad Aidone

Enlarge Dislarge
1 / 3
Sarà Bruno Gambacorta, inviato speciale del Tg2 e ideatore della trasmissione “Eat Parade“ in onda su Raidue, ad ufficializzare il mercoledì 8 maggio, dal Museo archeologico di Aidone (sede della Dea di Morgantina), la classifica degli oli extravergini d’oliva siciliani, nell’ambito del concorso regionale “Morgantinon”. Indetto dall’Esa (Ente di sviluppo agricolo) Sopat 47 di Valguarnera, il concorso che quest’anno ha messo a confronto ben 96 campioni tra i migliori oli siciliani (15 in più rispetto al precedente), conclude così la sua quarta edizione, inaugurata lo scorso dicembre all’istituto professionale alberghiero Federico II. Proprio nell’ambito di quella manifestazione, la Sopat di Valguarnera ha presentato anche la prima “Carta degli oli” (dove sono inseriti i prodotti classificati ogni anno ai primi posti), che è stata donata all’istituto alberghiero, dirigente Paola Rubino, come strumento didattico da far utilizzare agli studenti. Alla realizzazione del concorso hanno contribuito quest’anno la Provincia e la Camera di Commercio di Enna, il Comune di Aidone, l’Assessorato Risorse agricole e alimentari e l’Assessorato Beni Culturali e Identità Siciliana – Parco Archeologico Morgantina-Aidone. Un contributo anche dal Sicilia Sprint Sportello Regionale per l’internazionalizzazione delle aziende produttrici di olio e l’istituto statale “Federico II” - Servizi per l’enogastronomia e ospitalità alberghiera, che ha offerto e offrirà degustazioni di prodotti a Km zero (servizio a cura di Danila Guarasci).
Sarà Bruno Gambacorta, inviato speciale del Tg2 e ideatore della trasmissione “Eat Parade“ in onda su Raidue, ad ufficializzare il mercoledì 8 maggio, dal Museo archeologico di Aidone (sede della Dea di Morgantina), la classifica degli oli extravergini d’oliva siciliani, nell’ambito del concorso regionale “Morgantinon”. Indetto dall’Esa (Ente di sviluppo agricolo) Sopat 47 di Valguarnera, il concorso che quest’anno ha messo a confronto ben 96 campioni tra i migliori oli siciliani (15 in più rispetto al precedente), conclude così la sua quarta edizione, inaugurata lo scorso dicembre all’istituto professionale alberghiero Federico II. Proprio nell’ambito di quella manifestazione, la Sopat di Valguarnera ha presentato anche la prima “Carta degli oli” (dove sono inseriti i prodotti classificati ogni anno ai primi posti), che è stata donata all’istituto alberghiero, dirigente Paola Rubino, come strumento didattico da far utilizzare agli studenti. Alla realizzazione del concorso hanno contribuito quest’anno la Provincia e la Camera di Commercio di Enna, il Comune di Aidone, l’Assessorato Risorse agricole e alimentari e l’Assessorato Beni Culturali e Identità Siciliana – Parco Archeologico Morgantina-Aidone. Un contributo anche dal Sicilia Sprint Sportello Regionale  per l’internazionalizzazione delle aziende produttrici di olio e l’istituto statale “Federico II” - Servizi per l’enogastronomia e ospitalità alberghiera, che ha offerto e offrirà degustazioni di prodotti a Km zero (servizio a cura di Danila Guarasci).