Kartodromo Nicosia, alt ai lavori

Finisce al Tar la concessione edilizia per la realizzazione dell’impianto di Pantano-Salina, lavori iniziati il 15 aprile, dopo un iter di 5 anni

NICOSIA. Finisce dinanzi al Tar la concessione edilizia per la realizzazione del kartodromo di contrada Pantano-Salina i cui lavori sono iniziati il 15 aprile scorso, dopo un iter burocratico di 5 anni. A fare ricorso sono i proprietari degli immobili limitrofi all'area su cui sorgerà l'impianto il cui progetto, da 700 mila euro, è finanziato con fondi privati da Mario Calandra. I proprietari citano anche il Comune, ma non è chiaro se l'ente si costituirà in giudizio. "Non abbiamo ancora deciso - spiega l'assessore ai Lavori pubblici Carmelo Amoruso - ma lo faremo nei prossimi giorni". A parlare invece è l'ex assessore ai Lavori pubblici Calogero Lociuro che subito dopo le sue dimissioni sostenne che a fare incrinare i suoi rapporti con l'amministrazione comunale era stata anche la diversità di vedute sulla realizzazione del kartodromo. "Voglio auspicare - commenta Lociuro - che l'amministrazione, con in testa il sindaco Malfitano, decida di costituirsi nel predetto ricorso al Tar, per dare una difesa efficace all'operato dell'Ufficio tecnico comunale. Se qualcuno pensava che la pratica edilizia della costruzione della pista per kart, dopo avere ottenuto due decreti regionali, quello ambientale sulla Via-Vas e l'altro in variante al Prg, potesse essere fermata dal Comune, durante la mia reggenza dell'assessorato all'Urbanistica, senza rilasciare la concessione edilizia (omettendo atti di ufficio) o peggio ancora revocando la concessione sulla base della istanza di revoca dei proprietari di immobili limitrofi, e senza una motivazione tecnico-giuridica, si sbagliava di grosso". L'amministrazione comunale ha però ancora tempo per costituirsi. "Spero che lo faccia ma se non lo farà - sottolinea - avrò la conferma che la revoca della mia delega all'urbanistica probabilmente è dovuta alle divergenze di vedute con il sindaco anche sul kartodromo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati