Bancarelle al posto delle bici: salta la domenica ecologica a Enna

ENNA. Provvedimento d'emergenza per andare incontro agli espositori della Fiera di maggio che nei giorni scorsi sono rimasti fortemente danneggiati a causa del maltempo che si è abbattuto sul capoluogo (dove avevano già montato le baracche con in mostra la merce), domani la terza giornata della manifestazione «Bici al viale» non si terrà, il traffico in viale IV Novembre e Diaz resterà aperto, mentre i mercanti potranno restare in piazza Europa per un giorno in più rispetto al previsto. «Proprio per venire incontro a questi lavoratori - dice Fabiola Lo Presti, assessore alle attività produttive del Comune - con un'ordinanza sindacale dello scorso giovedì si è concesso un prolungamento dell'autorizzazione, mentre contemporaneamente è stato revocato il divieto di transito in viale IV Novembre per la manifestazione "Bici al viale" che domenica non si svolgerà".
Assolutamente d'accordo con la decisione dell'amministrazione i commercianti del viale, promotori dell'iniziativa che, per tutte le domeniche sino a settembre, prevede la chiusura del viale alle automobili e la circolazione al suo interno solo in bici o a piedi. «Sappiamo bene cosa significa perdere merce e subire danni, soprattutto in questi tempi così difficili - dice Massimo Fontanazza, coordinatore del comitato che organizza le domeniche al viale e, a breve, anche le "Serate no smog" - Per questo ci dichiariamo solidali ai nostri colleghi e assolutamente d'accordo con quanto stabilito da sindaco e assessore. In bici, torneremo a scorazzare la prossima domenica». Sempre in fatto di fiera, lo stesso assessore Lo Presti assicura in vista della prossima edizione (quella di settembre), è già al lavoro un gruppo studio per individuare un'organizzazione più agile e mirata. "Insieme ai tecnici - dice l'amministratrice - stiamo lavorando a un progetto per una nuova fiera. Spazi più piccoli per gli artigiani e aree più ampie per i grandi espositori, con un piano modulare delle tariffe". "Compatibilmente con le esigenze del traffico e della città - conclude - valuteremo anche la richiesta sollevata dagli ambulanti di spostare il tutto in una zona meno esposta alle intemperie".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati