Caccamo diserta la Patrona e cerca «miracolo» a Palermo

ENNA. Il commissario straordinario della Provincia Salvatore Caccamo non sarà presente martedì 2 luglio alle celebrazioni in onore alla patrona della città. Lo ha comunicato con un telegramma ieri mattina a Domenico Valvo rettore, della confraternita di Maria Santissima della Visitazione. Caccamo non potrà predere parte alla processione e a tutte le celebrazioni in programma martedì perchè impegnato a Palermo in un summit tra i commissari straordinari delle nove Province. A presidere l'incontro sarà il presidente della Regione Rosario Crocetta ma saranno presenti anche gli assessori della giunta. Quindi un incontro importantissimo dove i commissari delle Province siciliane faranno presente al governatore di essere nell'impossibilità di chiudere i bilanci di previsione. Il documento contabile nella stesura di legge originaria andava approvato entro oggi, 30 giugno. Ma nel frattempo, dopo i recenti tagli effettuati dai governi nazionali e regionale il rigore dettato dalla spending review la scadenza è slittata al 30 settembre. Il commissario Caccamo scrive nel telegramma indirizzato a Valvo: «Con profondo rammarico comunico la mia impossibilità a partecipare alla tradizionale ricorrenza religiosa nel giorno dedicato alla Madonna della Visitazione, protettrice di Enna, ma una sopraggiunta convocazione del presidente della Regione siciliana mi porta a dover presenziare il giorno 2 luglio p.v. ad una riunione a Palermo per affrontare le delicate tematiche connesse alla difficile situazione finanziaria e socio occupazionale di questa provincia. Rivolgo un deferente saluto al rettore della confraternita di Maria SS. della Visitazione, alle autorità religiose ed istituzionali e alla comunità ennese tutta». P. D. M.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati