Piazza Armerina, la Fiera di settembre torna in centro

PIAZZA ARMERINA. La Fiera di Settembre tornerà in pieno centro urbano dopo oltre sette anni dall'ultima volta. Siglato accordo tra i sindacati di categoria e l'amministrazione comunale. La decisione di riportare 150 bancarelle per tre giorni tra piazza Falcone e Borsellino e via Intorcetta è arrivata dopo l'incontro tra il nuovo assessore alle Attività produttive Luigi Bascetta e i sindacati Anva Confesercenti, Cna e Confcommercio. «Finisce il tempo del ghetto di contrada ex Siace utilizzato come sito per gli eventi fieristici della città dei mosaici, questo ritorno della fiera di settembre, così come poi quella di maggio, all'interno del centro abitato servirà a dare ossigeno a tutto il comparto economico in quei tre giorni», spiega Bascetta, il quale ha già dato incarico all'ufficio Tecnico comunale di provvedere a predisporre le planimetrie e a effettuare il lavoro preparatorio in vista del trasloco. Era stato il sindaco Maurizio Prestifilippo tra il 2004 e il 2008 a trasferire, tra forti polemiche e contrasti con la categoria, le bancarelle delle due fiere annuali in contrada Bellia, fuori dal centro abitato, all'interno dell'ex cartiera Siace. E l'amministrazione guidata dal sindaco uscente Carmelo Nigrelli aveva dato continuità al trasferimento. Ma le polemiche e le richieste di un dietro front erano continuate da parte di alcuni sindacati del settore ambulanti. «La scelta dei posteggi avverrà, inoltre, nel pomeriggio e non di mattina, in modo da evitare a molti ambulanti di dover far perdere giornate di lavoro per recarsi all'ufficio Commercio della città», aggiunge Bascetta, il quale ha anche confermato di voler trasferire nell'ex piazza Europa a breve anche il mercato settimanale del giovedì.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati