Catenanuova, agevolazioni tariffarie sull'acqua

ENNA. L’acqua è un bene primario. Tutti devono poterne fruire. Anche se non riescono a pagare la bolletta hanno il diritto di bere, di vivere. Con una nota della scorsa settimana, diramata dal Comune, il sindaco Aldo Biondi si rifà alla delibera del Consorzio Ato 5 di Enna la quale stabilisce che fino a 44 metri cubi di acqua sono gratuiti e che le fasce meno abbienti hanno diritto ad agevolazioni tariffarie. L’istanza dev’essere presentata ai Comuni di residenza entro il 30 settembre dell’anno per cui si richiede l’agevolazione: va corredata dalla dichiarazione Isee con reddito 2012 fino a 9 mila euro, documento di riconoscimento e fattura del servizio idrico. Il Comune è tenuto a redigere un elenco degli aventi diritto da trasmettere alla Società AcquaEnna ScpA, che in accoglimento della domanda invierà entro 30 giorni una nota all’utente interessato, altrimenti sarà ritenuta rigettata. Possono fruire anche le famiglie numerose con 5 componenti. In questo caso l’istanza va indirizzata ad AcquaEnna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati