Enna, Archivio

Pergusa, gestione delle piscine scoperte: ritirata della ditta appaltatrice

ENNA. Il Comune tenta l’esternalizzazione della gestione delle piscine scoperte di Pergusa. Ma la ditta che si era aggiudicata l’appalto per 18 mesi fa inaspettatamente dietrofront e per aprire l’impianto ci dovrà pensare direttamente l’ente locale con personale proprio. Un disservizio che sicuramente comporterà un ulteriore ritardo nell’apertura dell’impianto che a questo punto potrà aprire non prima della fine di luglio-primi di agosto, in pratica ad estate molto inoltrata. Quest’anno l’orientamento della giunta Garofalo era quello di affidare la gestione delle piscine scoperte, tre vasche di cui due grandi ed una piccola, per un periodo di tempo di non meno 18 mesi a delle ditte esterne. E su questa linea si era mossa tanto che era stato pubblicato un bando per una manifestazione di interesse con una cifra iniziale a gara di 4 mila euro per tutto il periodo. Ad aggiudicarsi il bando, una ventina di giorni fa, era stata una ditta di Gagliano Castelferrano e si pensava che questa entro la metà di luglio riuscisse ad aprire al pubblico la struttura. Ma dopo che questa ditta si è presa tutto il tempo che la legge le ha consentito per presentare la documentazione e firmare il contratto, lunedì scorso ha comunicato di dare forfait lasciando spiazzati gli uffici dell’assessorato allo Sport. Adesso l’assessore allo Sport, Lorenzo Floresta, sta cercando di correre ai ripari e da ieri sono al lavoro all’interno della struttura gli operai del Consorzio di Bonifica (con cui il Comune ha siglato una convenzione per la pulizia del verde pubblico cittadino) che nel minore tempo possibile cercheranno di effettuare la pulizia dalle erbacce di tutta l’area dell’impianto natatorio che oltre alle vasche consta di un campo di minigolf, bocce e uno di calcetto. Contestualmente i tecnici del Comune effettueranno la manutenzione vasche e di tutte le parti meccaniche. Dopodichè si dovrà passare al riempimento delle vasche e successivamente alle analisi delle acque da parte dell’Asp. Solamente al termine di questo ultimo adempimento le piscine potranno aprire i battenti al pubblico. Ri. Ca.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati