Nicosia, voti sbagliati agli esami di Stato: correzioni per quattro liceali al Classico

NICOSIA. Errori di attribuzione del voto di maturità per quattro ragazzi appena diplomati al liceo classico Fratelli Testa e lunedì si riapre il plico sigillato che contiene tutti i documenti perché alla scuola sono arrivate quattro richieste di accesso agli atti. Tre richieste arrivano da ragazzi che dopo avere letto in bacheca il proprio voto si sono visti richiamare dalla scuola per sentirsi comunicare che "per un errore di calcolo" il loro voto era diverso. Un'altra richiesta arriva invece da un quarto ragazzo che ha ottenuto il massimo dei voti ma non la lode che tutti si aspettavano.


E così adesso genitori e ragazzi di una sezione del liceo classico sono sul piede di guerra e chiedono che si chiarisca una situazione i cui contorni appaiono sfocati. I ragazzi fanno regolarmente esame e aspettano che vengano affissi i voti, cosa che succede un paio di giorni prima del 10 luglio, e alla corsa di vedere come si è stati valutati seguono i soliti commenti da posto maturità, c'è chi è contento e chi lo è meno. Il 22 luglio 4 ragazzi appena maturati vengono chiamati dalla scuola e quando si presentano gli viene consegnata una comunicazione scritta, a firma del presidente della commissione d'esame, nella quale si comunica che per un errore di calcolo il voto è diverso da quello comunicato pubblicamente. In tutti i casi il voto risulta più basso di tre punti, quegli stessi tre punti che rappresentano il bonus che la commissione può attribuire a chi ha ottenuto, tra scritti e orale, 70 punti totali. La prima reazione è di sgomento ma poi si ci comincia a chieder cosa sia successo e a quel punto emerge che i quattro ragazzi in questione non avevano raggiunto i 70 punti e che non avevano diritto al bonus.


Ad accorgersene era stato il ministero dell'istruzione perché quando l'addetto al caricamento dei risultati aveva tentato di inserire tutti i dati il sistema computerizzato segnalava un errore e così rifatti i calcoli i voti sono risultati diversi. Chiarito questo aspetto solo in tre hanno deciso di chiedere l'accesso agli atti che può essere effettuato solo dinanzi alla commissione d'esame che lunedì si insedierà ancora e i tre ragazzi, coi loro genitori, sono stati invitati dalla scuola ad assistere all'apertura del plico coi dati che è prevista per le 10.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati