Nicosia, «basole ballerine» Iniziata la verifica tecnica

NICOSIA. Iniziate ieri in via Fratelli Testa a Nicosia le verifiche per intervenire sulle basole traballanti della strada transitabile dalle auto da una quindicina di giorni dopo la fine dei lavori che hanno rifatto la pavimentazione.
I danni erano stati segnalati subito dopo la riapertura della strada, che proprio a causa dei lavori era rimasta chiusa per ben 9 mesi. Da subito era stato segnalato che i tombini fanno rumore al passaggio delle automobili, alcune basole sono fortemente danneggiate negli spigoli e moltissime sono già staccate dal fondo stradale e si muovono al passaggio delle automobili. I danni erano stati segnalati nei giorni scorsi da molti cittadini e già ieri mattina un operaio della ditta che si è occupata di realizzare il primo tratto della strada ha verificato una per una tutte le basole che compongono il manto stradale.
Ogni basola traballante è stata segnalata da una «X» e su ognuna di esse, e sono parecchie, si dovrà intervenire per riparare i danni. La parte dove ci sono più dissesti rimane quella a monte della strada, ossia quella più vicina alla torre campanaria e quella che è stata realizzata per prima e che per almeno un trimestre è stata attraversata solo a piedi.
In ogni caso però per intervenire e riparare i danni, così come chiede l'amministrazione comunale che ha invitato la ditta di intervenire al più presto, si dovrà chiudere ancora la strada, una certezza questa che fa storcere il naso a molti che si chiedono come sia possibile che una strada appena completata e percorsa dalle automobili solo da 15 giorni sia già fortemente danneggiata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati