Enna, Archivio

Pietraperzia, le radici dei pini tranciano condotta: è fogna a cielo aperto

PIETRAPERZIA. Le radici dei pini di viale Unità D'Italia, ex viale dei Pini, hanno tranciato la condotta della fogna. La grossa buca scavata per controllare i danni fatti alla fogna dalle radici dei pini sarà transennata. Quindi la fiera annuale del Rosario, che si tiene nello stesso viale i primi giorni di ottobre, ci sarà. È quanto emerso durante l'incontro tra il sindaco Enzo Emma e alcuni tecnici di Acqua Enna. È stata intanto completata la prima fase di estirpazione dei pini, una cinquantina in totale.


Ora si aspetta la bonifica delle buche che «ospitavano» i pini per la piantumazione di nuovi alberi. Si dovrà aspettare circa un anno. Del grave danno alla fogna ci si è accorti nelle settimane passate per il cedimento di una parte della strada. Si era formata una buca e quindi gli operai del Comune hanno scavato e trovato la «sorpresa». Ora si vuole controllare che altri danni non siano stati provocati dalle stesse radici nella restante parte del viale. Intanto la grossa buca, lunga circa cinque metri e profonda due, lascia intravedere la condotta danneggiata e l'acqua della fogna che scorre a cielo aperto. Non è solo la condotta della fogna ad essere stata danneggiata.


Le grosse radici dei pini, messi a dimora una quarantina di anni fa, hanno provocato rigonfiamenti alla sede stradale e sono penetrati anche nelle case costruite lungo il viale. La strada in questione, lunga circa quattrocento metri, è divisa in due carreggiate da un ampio marciapiedi centrale. Collega viale Marconi con via Verdi. Chi scende da vale Marconi per andare nella stessa via Verdi e ai quartieri Canale, Costa, Terruccia, dopo circa trecento metri di viale, è costretto a svincolare per le strade laterali "per aggirare l'ostacolo".


A circa trecento metri dal "danno", c'è la villa comunale "Parco della Rimembranza" di viale Marconi La grossa buca si trova proprio a ridosso della recinzione di una casa di viale Unità D'Italia. Nello stesso viale si tiene anche la fiera settimanale del martedì. Finora lo scavo è stato delimitato da una rete di plastica di colore arancione. Di certo, se c'è da rifare tutta la rete fognaria del viale, si tratta di un danno molto grosso e costoso. Di sicuro, c'è il fatto che la fogna continua a scorrere e a fare bella mostra di sé in attesa di una sistemazione definitiva della zona. "Stiamo valutando il da farsi - dichiara il sindaco Enzo Emma - per cercare di riparare il guasto ed ovviare nel migliore dei modi al grosso problema che ci siamo ritrovati tra capo e collo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati