Enna, colletta tra parenti per il servizio assistenza anziani

Si studia nuovo regolamento dopo la soppressione del servizio domiciliare. Le famiglie dovranno compartecipare alle spese

ENNA. L'amministrazione comunale è impegnata a trovare una soluzione per ridare l'assistenza domiciliare agli anziani. L'assessore al ramo Angela Marco nel corso dell'ultima seduta di consiglio ha già anticipato come il Comune si muoverà: "Stiamo preparando un nuovo regolamento dove le famiglie sono chiamate alla compartecipazione delle spese".
Secondo un'indiscrezione potrebbero essere chiamati a partecipare anche parenti lontani, fino al quinto grado. La decisione troverebbe appiglio in una norma del codice civile. La misura verrebbe applicata a tutti gli interventi di assistenza sociale. Il Comune sta tentando di ampliare la platea dei privati chiamati a sostenere parte dell'eventuale retta.
Quindi una richiesta di aiuto economico che dovrebbe coinvolgere anche parenti al di fuori della famiglia nucleare.
IL SERVIZIO NELL’EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati