Carenze igieniche alla casa di riposo di Pietraperzia, ispettori dell’Asp: è tutto regolare

L’allarme dopo il ricovero di un paziente con problemi cutanei. L’amministratore: c’è chi semina zizzania

PIETRAPERZIA. Nelle settimane passate nella casa di riposo per anziani «Madonna della Cava» di via Sant'Orsola 140 era stato ricoverato, per meno di 24 ore, un paziente con problemi cutanei. Subito in paese si era diffusa la voce di condizioni igienico sanitarie poco rassicuranti nella casa in questione e dopo il ricovero del paziente. L'amministratore unico della casa Calogero Barrile aveva quindi chiesto un'ispezione da parte dell'Asp 4 di Enna per rassicurare la gente oltre che i pazienti e i loro familiari. Ora l'Asp ha fornito una risposta rassicurante circa le condizioni igienico-sanitarie ottimali nella casa di via Sant'Orsola. «Sulla casa di riposo per anziani "Madonna della Cava" di via Sant'Orsola viene espresso parere favorevole per le condizioni igienico-sanitarie della struttura». È quanto si legge in un comunicato del medico di igiene pubblica, presidio di Pietraperzia Giuseppe Nicoletti all'amministratore unico della casa stessa Calogero Barrile. La richiesta di ispezione da parte dell'Asp 4 di Enna era stata avanzata dallo stesso Calogero Barrile per mettere a tacere alcune voci incontrollate che attribuivano, alla casa di riposo «Madonna della Cava», condizioni igienico-sanitarie poco rassicuranti. «In riferimento alla vostra nota avente per oggetto 'Verifica stato della situazione - si legge nella comunicazione del dottore Giuseppe Nicoletti - con la quale si chiede di effettuare un sopralluogo presso la casa di riposo «Madonna della Cava» sita in Pietraperzia via Sant'Orsola 140 per verificare le condizioni igienico-sanitarie della struttura». «In seguito s rilievo ispettivo effettuato dai tecnici della prevenzione dell'Asp del distretto socio-sanitario di Piazza Armerina - si legge ancora nel documento di Nicoletti - si comunica alla signoria vostra che presso la casa di riposo denominata Madonna della Cava, viene espresso parere favorevole per le condizioni igienico-sanitarie della struttura». Nella casa di riposo di via Sant'Orsola attualmente sono ricoverati dieci pazienti e vi prestano servizio 4 operatori socio-sanitari. Profonda soddisfazione da parte di Calogero Barrile. «La risposta dall'Asp 4 di Enna - afferma Barrile - anche per mettere a tacere alcune voci che vorrebbero mettere solo zizzania».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati