Pietraperzia, musica e ricordi al concerto per il «maestro»

PIETRAPERZIA. La chiesa Santa Maria di Gesù di piazza Vittorio Emanuele stracolma di persone per il concerto in memoria del maestro Vincenzo Ligambi a dieci anni dalla sua morte avvenuta il 5 ottobre 2003 a 74 anni di età. Ad esibirsi è stata la banda musicale pietrina "Maestro Vincenzo Ligambi" diretta dal maestro Salvatore Bonaffini. Tra i presenti in chiesa anche il compositore Gaetano Di Blasi e numerosi musicisti di ieri. Ad apertura della serata, presentata da Elisa Similia e Franco Cigna, eseguita "Rusticanella". Poi è stato un crescendo con "Va Pensiero" dal Nabucco di Giuseppe Verdi e numerosi altri brani tra cui Cavalleria Rusticana e "La Vita è Bella" di Nicola Piovani. Durante il concerto, durato due ore, si è esibita pura il soprano nisseno Piera Bivona. Lungo applauso quando è stata letta una lettera scritta da Calogero Giarrizzo, figlioccio del maestro Ligambi. «Mi ricordo che tu, alla vigilia della tua morte, ci dicevi di tenere sempre viva la nostra banda musicale. Siamo più vivi che mai per te che ci guardi dal cielo». Molta emozione a metà serata quando Piera Bivona e Salvatore Bonaffini hanno cantato l'Ave Maria di Schubert in memoria di Mariella Napoli, una giovane signora di 43 anni morta sabato per un male incurabile. Una pergamena è stata poi consegnata ai musicisti di ieri, una sessantina di persone, della stessa banda musicale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati