Enna, Archivio

Poste a singhiozzo a Villadoro

NICOSIA. Da due giorni l'Ufficio postale lavora a singhiozzo e la frazione di Villadoro insorge. A lanciare l'allarme facendo emergere il disservizio è il presidente del Consiglio circoscrizionale Luciano Ciotta, da parte di Poste italiane arriva la rassicurazione che per i piccoli uffici "l'attenzione è massima" e che si tratta di un problema transitorio. "Da due giorni l'ufficio postale della frazione - spiega Ciotta - funziona solo per poche ore, pare per carenza di personale. Sia mercoledì che giovedì infatti l'ufficio è stato aperto alle 11 invece che alle 8 e questo ha provocato una serie di disagi. I residenti della frazione lamentano questo disservizio e io non vorrei che si trattasse di un anticipo di future decisioni negative. I piccoli uffici come quello della frazione di Villadoro sono fondamentali soprattutto perché la popolazione è formata soprattutto da anziani. Speriamo - aggiunge Luciano Ciotta - che il problema non si riproponga e che soprattutto non diventi la normalità". Non essendoci sportelli bancari l'ufficio postale diventa un punto di riferimento essenziale e ad usufruirne non sono solo i residenti della frazione. Infatti visto che si viene serviti velocemente viene raggiunto anche da utenti di Nicosia, da Cacchiamo e da Villapriolo, per non parlare dei numerosi residenti dell'Altesina. "Per i piccoli uffici come quello di Villadoro - spiega Maria Grazia Lala responsabile comunicazione di Poste italiane in Sicilia - da parte dell'azienda c'è grande attenzione. C'è stato un disservizio - spiega - dovuto ad eventi eccezionali, di cui ci scusiamo con gli utenti ma rassicuriamo tutti che si risolverà presto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati