Leonforte, sos del sindaco per i cantieri di servizio

LEONFORTE. C'è apprensione a Leonforte per il futuro dei lavoratori dei cantieri di servizio, ex reddito minimo d'inserimento. Il sindaco Francesco Sinatra ha scritto una lettera al presidente della Regione Rosario Crocetta e alla sua giunta per conoscere il programma e le intenzioni del governo regionale. Il primo cittadino ha manifestato preoccupazione per il futuro dei propri lavoratori. A Leonforte così come in altri Comuni dell'Ennese e del Nisseno, c'è un alto numero di fruitori che lavorano nei vari settori comunali. «La situazione sociale all'interno dei terrori locali - spiega il sindaco Sinatra - diventa sempre più difficile da gestire, in particolare oltre alla crisi economica che dilania le nostre comunità, si aggiungono anche le difficoltà economico-burocratiche per dare continuità e sostegno finanziario ai cantieri di servizio.


Allo stato attuale - prosegue - questa situazione di stasi degli organismi regionali provoca molteplici disagi agli enti locali che non riescono a dare soluzione ai molteplici problemi, di carattere economico e familiare, dei cittadini. Da più di due mesi si discute senza risultati su un’eventuale variazione di bilancio regionale che possa impinguare il capitolo di spesa per dare continuità fino alla fine dell'anno in corso e per il prossimo esercizio finanziario. A tal proposito - conclude il sindaco - si sono succeduti incontri istituzionali con l'assessore Bonafede che ringraziamo per la disponibilità, ottenendo la promessa di una variazione di bilancio per l'esercizio in corso e la convocazione di un tavolo tecnico per discutere dei problemi gestionali, purtroppo ad oggi senza nessun seguito concreto. È opportuno ed estremamente urgente che le istituzioni regionali si adoperino concretamente per dare serenità agli aventi diritto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati