Enna, Archivio

Viabilità, interventi in due arterie di Enna

Costeranno circa 260 mila euro

ENNA. L'assessore ai Lavori pubblici Francesco Nasonte ha consegnato mercoledì scorso due importanti lavori stradali per una spesa di circa 260 mila euro. Il primo intervento è di circa 180 mila euro e andrà a risolvere un annoso problema quello del collegamento del complesso Di Venti con la via Brorremans nella zona bassa della città. «È da circa vent'anni - afferma Nasonte - che gli abitanti della zona chiedono quest'intervento ed adesso questo necessario budello stradale per la sicurezza delal zona diventa realtà». Quando inizieranno i lavori? «Molto presto; non appena le condizioni climatiche lo consentiranno la ditta installerà il cantiere». Altro lavoro consegnato mercoledì mattina riguarda degli inetrenti di manutenzione in varie strade. Il costo complessivo è di circa 80 mila euro per il rifacimento del manto stradale. I lavori inizieranno nei prossimi giorni e interesseranno via Catania, via Piazza Armerina, la zona dello Spirito Santo e un tratto di via Vittorio Emanuele. «Questo intervento è stato attivato - conclude l'assessore - con somme proprie del bilancio». Intanto in materia di viabilità cittadina il consigliere di Altrementi Cesare Fussone ha chiesto all'amminstrazione comunale, e per essa all'assessore Nasonte, di tornare al vecchio senso di marcia in via generale nei pressi della piazza Balata. In atto nel budello possono proseguire in salita solo i messi pesanti. Il consigliere ha chiesto che venga ripristinato il passaggio anche per le autovetture. «In questo modo - dice Fussone - potrebbe essere ridimensionato l'alto tasso di smog presente nel tratto di strada che va dalla Balata a piazza Vittorio Emanuele». Nasonte ha sbarrato la porta alla soluzione prospettata: «Non è possibile tornare indietro. Abbiamo appurato che questa soluzione porta dei vantaggi notevoli». Quindi nulla da fare per un ritorno al passato. Lo stesso assessore però mette le mani avanti per un prossimo futuro: «A breve inizieranno i lavori di rifacimento dell'acquedotto cittadino nella parte alta della città» dal Castello di Lombardia fino alla piazza Balata. «Sarà necessario - conclude l'assessore Nasonte - che i cittadini si vestano di pazienza perchè dovremo apportare limitazioni e modifiche».
Intanto nel centro cittadino operai e vigili urbani all'opera per ridefinire parte della segnaletica orizzontale. In particolare l'assessore al Bilancio Vittorio Di Gangi ha dato notizia che sono state ridisegnati 400 stalli per le zone blu. Recentemente il consiglio comunale ha approvato all'unanimità il regolamento per la rimozione degli autoveicoli che assieme alla ridefinizone della segnaletica e degli stalli concorre, nelle intenzioni dell'amministrazione, ad offrire un assetto più stabile ai percorsi e alle fermate degli autoveicoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati