All’asta gli immobili, via al piano del Comune di Piazza Armerina

Si spera di incassare quasi un milione

PIAZZA ARMERINA. Il Comune mette immobili all'asta per quasi un milione di euro. Via libera della giunta al piano di alienazione di ex scuole, appartamenti e magazzini considerati non più funzionali agli scopi istituzionali e ormai valutati come una palla al piede per niente redditizia. Obiettivo quindi fare cassa e realizzare risparmi di spesa.
Il governo guidato dal sindaco Filippo Miroddi ha dato il benestare al piano messo a punto dal dirigente dell'ufficio Patrimonio, Giuseppe Baiunco, il quale prevede la vendita di immobili per un valore complessivo a base d'asta di 977 mila euro. In vendita l'ex scuola agraria di contrada Bellia con due distinti lotti: 1) un capannone a piano terra di 156 metri quadri, attualmente concesso in uso all'associazione di volontariato "Sicilia Soccorso", con un prezzo a base d'asta di 164 mila euro, compresa una fetta di terreno da frazionare; 2) un secondo immobile di 500 metri quadri, attualmente in locazione al Csr-Aias, il cui prezzo d'asta è stato fissato in 400 mila euro. Poi ci sono due appartamenti in via Piave, ognuno dei quali composto da 6,5 vani, uno al primo, l'altro all'ottavo piano, al costo ciascuno di 104 mila euro. All'asta andranno anche i locali dell'ex consultorio familiare di via Santa Chiara, sei vani per complessivi 220 metri quadri, attualmente concesso in locazione a privati, prezzo base di 78 mila euro.
Altre due abitazioni e un magazzino in via Santa Chiara sono stati inseriti nel piano di alienazione con l'asta a partire da 38 mila euro. Poi ci sono un altro piccolo locale in via Cagni a 12 mila euro e in via Montalto a 4 mila euro. Si partirà da 39.200 euro, inoltre, per due locali di 135 metri quadri in via Vittorio Emanuele.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati