Enna, Archivio

"Di là dal muro", corto girato nel carcere di Enna premiato a Bruxelles

ENNA. Il documentario, girato nel carcere di Enna dalla regista Tilde Di Dio dal titolo "Di là dal muro" è stato premiato oggi al Parlamento europeo a Bruxelles con una menzione particolare di merito, nell'ambito del concorso "Quel fresco profumo della libertà" promosso dal Ministero dell'
Istruzione in collaborazione con il Centro Studi Paolo Borsellino.

Il film, realizzato grazie alla disponibilità di Letizia Bellelli, direttore del carcere, racconta brandelli di storie di detenuti, tra cui molti immigrati, le loro ansie, le loro speranze ma anche i dolori di carcerazioni spesso figlie solo della miseria. Un'occasione di incontro tra il mondo di chi è recluso e quello esterno, per conoscere e capire, per tentare di diminuire il senso di isolamento ed esclusione e affermare il "diritto di far sentire la propria voce - affermano gli autori - rivendicando il senso di una libertà che sia di vivere con dignità ogni momento e condizione".

Nel cortometraggio i detenuti sono nella veste di narratori, attori, sceneggiatori, ma anche collaboratori e tecnici. Alcuni detenuti recitano in lingua araba raccontando il dramma di chi sogna l'Italia come terra promessa. Presente alla cerimonia di premiazione, oltre al dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo De Amicis di Enna che ha finanziato il progetto, Filippo Gervasi accompagnato dalle insegnanti che hanno curato il lavoro, Ida Ardica e Rossella Bonfissuto, la regista e Arian Verburg, 35 anni, olandese, ingegnere informatico, ex detenuto al carcere di Enna, tra i protagonisti del documentario. "Di là dal muro" è già stato proiettato nel cortile del Quirinale nell'ambito della cerimonia di inaugurazione dello scorso anno scolastico a Roma. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati