Enna, il sindaco a fianco dei precari: prosegue lo sciopero fame

Enna, Archivio

ENNA.  Prosegue lo sciopero della fame del sindaco di Enna Paolo Garofalo che da nove giorni rifiuta il cibo per sostenere la lotta dei precari. «Rassicuro chi ha a cuore la mia salute che nonostante sia sceso sotto di cinque chili le condizioni sono ancora ottime», dice il sindaco sul suo profilo facebook rispondendo ad una lettera di una precaria, Rosalia Savarino di San Biagio Platani che ha iniziato anche lei lo sciopero della fame. «Non mi fermo perchè sono stanco di interventi tampone e dopo il 31 dicembre, data della scadenza dei contratti per i precari, - dice -  già dall'uno gennaio bisogna lavorare per garantire un futuro dignitoso a questi lavoratori».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati