Enna, branco di randagi stermina un gregge

ENNA. Quaranta capi di pecore uccise. Sarebbe questo il danno, una vera mattanza subita da Gaetano Curatolo titolare dell'azienda agricola zootecnica Stella in contrada Santa Mariola sulle pendici del capoluogo da cani randagi. La macabra scoperta con una ventina di pecore trovate uccise a suo avviso da un gruppo di una decina di cani randagi di grossa taglia che scorrazzano indisturbati per tutta questa contrada dove ci sono diverse aziende con animali. "È una situazione divenuta insostenibile - commentava ieri mattina amareggiato il signor Gaetano - nell'arco di una decina di giorni abbiamo avuto un danno di una quarantina di pecore uccise e nessuno interviene. Abbiamo già informato tutti gli enti interessati dalla Forestale, al Comune all'Asp. Ma nessuno fa niente per trovare una soluzione". "Come amministrazione stiamo cercando di risolvere il problema del randagismo”. dice l’assessore Salvatore Cappa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati