Il giardiniere comunale è in pensione? A Nicosia viali potati dai volontari

NICOSIA. La nuova immagine dei tre viali che portano a Santa Maria di Gesù è il risultato del lavoro di un piccolo «esercito» armato di sacchi, rastrelli, ramazze, palette, raschietti e cesoie che ha risposto all’iniziativa del Movimento per la difesa dei territori e guanti alla mano per tutta la mattinata di ieri ha ripulito dove altri avevano sporcato. Ma tra i volontari c’è stato anche chi si è occupato di intervenire sul verde pubblico con una potatura necessaria che il Comune riesce a garantire raramente da quando il giardiniere comunale è andato in pensione. I portici del Tribunale sono adesso irriconoscibili, i chewing-gum che avevano completamente annerito il pavimento sono state tutte rimosse con grande pazienza usando il raschietto. I mozziconi di sigaretta sono stati raccolti, le aiuole dei tre viali che segnano l’accesso alla piazza, che è anche punto di incontro e di condivisione del tempo libero, sono state completamente pulite dai rifiuti abbandonati tra il verde. Rimosse anche le erbe infestanti e potate con attenzione le piante. I volontari hanno riempito, di ogni genere di rifiuto ma soprattutto ad abbondare erano i resti delle consumazioni tra cui lattine e tovagliolini per non parlare dei mozziconi di sigaretta, decine di grandi sacchi.
L’iniziativa promossa dal Movimento per i territori, che diventerà appuntamento fisso ogni terza domenica del mese, ha incuriosito molti ma soprattutto ha ridonato dignità ad un’area cittadina molto frequentata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati