Borsellino: "Troveremo i fondi per salvare l’Oasi di Troina"

TROINA. La VI Commissione di Sanità dell'Ars si è riunita ieri mattina all'Oasi Maria Santissima per discutere delle difficoltà economico-finanziare dell'Istituto. All'incontro - convocato in seduta straordinaria - presente anche l'assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino. Una situazione drammatica quella dell'IRCCS con un gap finanziario che ammonta complessivamente a 16 milioni di euro, per ammortizzare il quale si sarebbe dovuto procedere al licenziamento di parte dei dipendenti con la quasi inevitabile conseguenza della chiusura dell'Istituto. A pagarne le conseguenze proprio gli impiegati appartenenti alle due società "Associazione Oasi Maria Santissima" e "Oasi Maria Santissima Srl" che non percepiscono rispettivamente 6 e 10 mensilità. A scatenare le difficoltà finanziarie dell'Istituto - come hanno spiegato il direttore generale Mario Zappia e quello amministrativo Caranna - il concatenarsi di tre fattori. L'applicazione del decreto Balduzzi e del relativo tariffario, che abbattono del 30% la produzione dei ricoveri; il mancato contributo per le funzioni assistenziali erogato dall'Assessorato Regionale alla Famiglia che ammonta a 4 milioni di euro; il piano di rientro varato dal Ministero della Salute, la cui transazione nega alla Regione - a partire dal triennio 2007/2009 - di erogare, tramite l'Assessorato alla Salute, 5 milioni di euro annui. Nel complesso dunque, dal 2007 al 2013, si tratterebbe di ben 15 milioni di euro per le funzioni assistenziali, normalmente utilizzati per le mensilità dei dipendenti.
"Il mio primo impegno - ha assicurato l'assessore Borsellino - sarà quello di rinnovare l'accordo con l' Assessorato alla Famiglia, per poi attivare un tavolo tecnico regionale che rettifichi il dispositivo nazionale che ha applicato i tagli. Contestualmente attiveremo un percorso che incrementerebbe del 7% gli introiti dei valori tariffari come quelli riconosciuti a altri IRCCS. Tenteremo poi di recuperare tutti o parte dei 15 milioni di euro andati perduti". A conclusione dell'incontro - su disposizione del Presidente della Commissione dell'ARS Giuseppe Di Giacomo - è stato istituito un tavolo tecnico della durata di 30 giorni,composto da 2 membri dell'Oasi, 2 dell'Assessorato alla Salute e 2 dell'Assessorato alla Famiglia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati