Enna, Archivio

Piazza Armerina, bancarelle del mercatino pronte al trasferimento nell'area Falcone-Borsellino

PIAZZA ARMERINA. Atteso domani mattina il via libera definitivo del consiglio comunale al trasferimento del mercato settimanale in piazza Falcone e Borsellino e nelle vie adiacenti. L'aula a partire dalle 10 esaminerà numero di posteggi e planimetria, ma si va verso un'approvazione all'unanimità del trasloco delle bancarelle del giovedì.
A metà gennaio le bancarelle dovrebbero montare di nuovo al centro. Un sito mercatale questa volta più ridimensionato rispetto al passato, con soli 158 posteggi previsti. Il numero delle bancarelle, infatti, è passato nel giro di quattro anni da 226 a 158, con ben 70 autorizzazioni revocate dall'ufficio Commercio. Il vecchio sito di Piano Sant'Ippolito era stato da sempre poco gradito agli ambulanti, perché considerato fuori mano e poco redditizio. All'inizio le proteste sindacali erano state anche molto forti e ripetute, tanto da costringere le forze dell'ordine a presidiare le giornate di mercato. L'area accanto al campo sportivo non era mai andata giù alla categoria. A questo si è aggiunta la crisi economica degli ultimi anni. E così in pochissimo tempo il numero degli ambulanti del mercato settimanale è drasticamente crollato. Le cancellazioni sono scattate dopo una ricognizione di tutti i posteggi ed una verifica delle assenze prolungate e ripetute da parte degli operatori commerciali che avevano ormai deciso di disertare i loro posti assegnati. E proprio il calo vertiginoso dei posteggi autorizzati ha ridotto le dimensioni complessive del mercato piazzese, rendendo più attuabile e fattibile il ritorno delle bancarelle in pieno centro. La giunta con delibera ha individuato il nuovo sito nell'ex piazza Europa. "Abbiamo preso atto delle numerose richieste arrivate dai cittadini e dagli operatori commerciali ambulanti ed a posto fisso per un trasferimento del mercato nell'ex piazza Europa, considerato un sito più favorevole da un punto di vista commerciale, in quanto facilmente raggiungibile da tutti i fruitori, anche dalla cosiddetta fascia debole", spiega l'amministrazione comunale nella propria delibera, domani al vaglio dei gruppi consiliari. Gli atti propedeutici al voto del consiglio sono stati già messi nero su bianco. La commissione Commercio su Aree pubbliche, infatti, ha già espresso parere favorevole al trasferimento in due sedute, così come parere favorevole è stato espresso dalla commissione Mercato. Trovato un accordo anche con gli operatori del settore ortofrutticolo di via Pio La Torre, i quali hanno manifestato disponibilità a spostarsi sul marciapiede di piazza Falcone Borsellino, lato di via Chiarandà, unicamente nella giornata di svolgimento del mercato settimanale. La delibera con tutti i pareri allegati e il carteggio con la planimetria dei posteggi è stata trasferita all'ufficio di Presidenza del consiglio comunale, poi alle commissioni consiliari e adesso approda in aula. Solo il consiglio comunale, infatti, ha la competenza finale a decidere tanto lo spostamento del mercato quanto il numero dei posteggi. La delibera della giunta, oltre a dare seguito ad un punto del programma elettorale della coalizione del sindaco, non fa altro che dare attuazione ad un atto di indirizzo votato dal consiglio già il 4 novembre del 2010, con il quale si chiedeva proprio il trasloco delle bancarelle del giovedì da Piano Sant'Ippolito alla piazza Falcone e Borsellino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati