Cantieri di servizio a rischio a Leonforte Il sindaco:«Sono necessari per sopravvivenza»

LEONFORTE. C'è apprensione a Leonforte per il futuro dei lavoratori dei cantieri di servizio, ex reddito minimo d'inserimento. Il sindaco Francesco Sinatra ha scritto intanto una lettera al presidente della regione Rosario Crocetta e all'assessore regionale alla famiglia Ester Bonafede per esortarli a rifinanziare il progetto anche per la nuova annualità.
Il primo cittadino ha manifestato preoccupazione per il 2014 dei propri lavoratori che a Leonforte, così come in altri comuni dell'ennese e del nisseno, costituiscono un alto numero di impiegati nei vari settori comunali. «Nonostante le rassicurazioni mediatiche che arrivano dai deputati regionali - scrive il sindaco Francesco Sinatra - per il 2014 rimane in ogni caso un alone di forte incertezza sulla effettiva prosecuzione di questo importante ammortizzatore sociale. Tanti sono i punti non ancora definiti come la copertura finanziaria per l'intera annualità 2014, l'istruttoria amministrativa per la presentazione dei progetti, l'avvio dell'anagrafe degli aventi diritto».
«Pertanto - prosegue Sinatra - vista l'importanza socio-economica dei cantieri di servizio che permettono la sopravvivenza e il sostentamento delle famiglie beneficiarie, vi chiedo di voler disporre con provvedimento immediato la prosecuzione dei progetti approvati per il 2013 e che si avvii l'iter procedurale e l'approvazione per la nuova annualità. La misura finanziaria - conclude il sindaco di Leonforte - permette a molte famiglie delle nostre comunità, di percepire quel minimo indispensabile per combattere la povertà e garantire il minimo indispensabile ai tanti indigenti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati