Sosta sugli stalli destinati ai disabili, Aias e Comune di Piazza insieme per giro di vite

PIAZZA ARMERINA. Aias e Comune insieme per un giro di vite contro la sosta selvaggia nelle strisce gialle riservate ai disabili. L'amministrazione e l'associazione di contrada Bellia, dopo alcuni contatti e un primo confronto, si siederanno attorno allo stesso tavolo per tentare di mettere ordine ad un settore da sempre lasciato solo al buon senso dei singoli. Serve una campagna di informazione più massiccia, ma anche il pugno duro contro chi non si adegua. Quasi il 70 per cento dei parcheggi riservati ai portatori di handicap, infatti, verrebbe occupato abusivamente dagli automobilisti piazzesi cosiddetti "normali", almeno questo secondo un'indagine a tappeto condotta proprio dai volontari dell'associazione italiana assistenza spastici. Un report effettuato sugli 80 parcheggi riservati in città a chi è più sfortunato ed ha una mobilità più limitata. Dati statistici che avevano rivelato in modo impietoso l'uso indiscriminato degli stalli gialli da parte di chi si trova al volante della propria auto. L'associazione, dopo aver effettuato il censimento, aveva inviato tutti i dati al sindaco Filippo Miroddi, all'assessore alle Politiche sociali e della Pari opportunità Giuseppe Mattia, all'assessore alla Viabilità Filippo Sammarco e al comandante della Polizia municipale Paolo Gabrieli. L'Aias chiede più rigore nei controlli, l'applicazione delle sanzioni previste dal codice della strada, compresa la rimozione forzata dei veicoli, e maggiore continuità da parte dei vigili urbani nelle verifiche sul rispetto delle strisce gialle.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati